Tutorial Fast Remover

martedì, aprile 15, 2014

Buongiorno ragazze, oggi voglio proporvi questo tutorial che a me per prima è stato utilissimo, quindi ho pensato di rendere partecipe anche voi, dal momento che magari a qualcuna potrebbe essere altrettanto utile.
Quando mettete lo smalto vi capita mai che c'è sempre un'unghia che vien fuori malissimo, oppure date accidentalmente un colpo subito dopo aver finito di stenderlo e metà ve lo siete giocato? A me succede ogni singola volta, vuoi per distrazione o perché la sfiga aleggia sempre attorno a me, anche quando sto super attenta un dito deve venir male. E, immancabilmente, finisco col rovinare anche una di quelle accanto per colpa del dischetto di cotone, che l'80% delle volte ci rimane appiccicato sopra, oppure direttamente sulle dita con cui lo sto tenendo.
Ma a questo problema è stato posto un rimedio: sto parlando dei fast remover. Per chi non lo sapesse, ma di sicuro li avrete visti in profumeria, sono dei barattolini che all'interno hanno una spugna imbevuta di solvente, a voi basta mettere il dito sfigato all'interno, farlo girare, e niente più pelucchi che si attaccato alle altre unghie.
In commercio ce ne sono una marea, li potete trovare della Essence, di Kiko, della Royal Beauty, solo per citare alcuni brands. Io fino ad ora ammetto di non averli mai presi in considerazione, perché non mi andava di star lì ad accertarmi se avessero o meno acetone al loro interno, e avevo come la sensazione che le unghie non ne giovassero molto, ma alla fine mi son decisa a provare.
Inizialmente volevo acquistare quello della Essence ma nello stand non ce n'era neppure l'ombra; ne ho parlato con la mia migliore amica e lei mi ha suggerito di farne uno da sola, e di guardare qualche tutorial su YouTube, perché di sicuro avrei trovato come fare.
Così nei giorni passati ne ho visionato quattro o cinque, e alla fine la tecnica è più o meno la stessa per tutte le ragazze che l'hanno proposto; ho acquistato il materiale che mi sarebbe servito per assemblare il tutto e ieri ho provato a fare il mio personale fast remover.
Vi faccio vedere come si fa, è davvero semplicissimo!

Questo è ciò che vi occorre:
  • Una scatolina in plastica di gomme da masticare, di quelle che si trovano in qualsiasi supermercato
  • Gommapiuma (quella che ho preso io non è proprio gommapiuma, perché nella merceria in cui sono andata non ce l'avevano, e non ho idea di che materiale sia fatto perché la tizia non me l'ha detto, comunque serve per le imbottiture)
  • Solvente, ovviamente senza acetone!
  • Olio (a scelta)
E qui sotto potete trovare il procedimento:
Dovete arrotolare la gommapiuma e interirla all'interno della confezione di gomme, lasciando uno spazio nel mezzo, in modo che possa essere inserito il dito.
Riempite il contenitore con il solvente (alcune ne hanno messo due, io ne ho messo uno solo perché mi sembrava già tanto), e se avete la possibilità aggiungete anche dell'olio, io ho messo quello di mandorle dolci dei Provenzali, che è un vero toccasana per le mie unghie. L'olio è consigliato per evitare che il solvente, anche se privo di acetone, secchi troppo la pelle attorno all'unghia, e l'olio servirà a idratarla.
Infine dovete scuoterla in modo che la gommapiuma si impregni per bene di solvente e olio. Questo fatto di scuotere la scatolina dovete farlo ogni volta che dovete utilizzarlo, perché il solvente tende a depositarsi sul fondo.

C'è anche la prova visiva, per farvi vedere che funziona!
video
Ringrazio la mia mammina per la sua gentile colleborazione ahahah.
Come potete vedere lo smalto è venuto via praticamente tutto, al massimo dovrete ritoccare appena i bordi con un cotton fioc, ma in questa maniera risparmierete sia solvente che dischetti di cotone, e non correrete il rischio di rovinare lo smalto sulle altre unghie.
Per di più il costo è davvero minimo, l'unica cosa che dovrete fare è cambiare la gommapiuma di tanto in tanto e aggiungere solvente.
C'è un ma... questo utile accessorio purtroppo non può essere usato con smalti troppo scuri e con i glitter, perché rischiate di macchiarvi le unghie nelle volte successive e di ritrovarvi cosparse di glitter, ma questa piccola pecca gli si può anche perdonare.

Beh spero che il tutorial vi sia piaciuto e che possa esservi utile; io l'ho utilizzato già oggi, dal momento che ho cambiato lo smalto proprio stamattina e il ditino sfigato ha fatto la sua comparsa.
Alla prossima :)

Ti potrebbe interessare

8 commenti

  1. Per me il tuo "ma" implica il fatto che non possa utilizzarlo XD
    Visto che sono una fedelissima dei blu, ne uscirei con le dita color puffo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. >.< peccato! Beh io son tutta il contrario XD i blu li uso raramente perché non mi fa impazzire come tonalità, sono più da rosso/rosa e affini

      Elimina
  2. Anche io ho sempre snobbato questi levasmalto "pronti", mi davano l'idea di eccessiva aggressività sulle unghie ed ho sempre rimandato la creazione fai-da-te perché non sapevo che contenitore utilizzare. L'idea di quello per le gomme da masticare non mi era proprio venuta, potrei anche tentare *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io già me ne sono innamorata XD per fortuna che non ho comprato quello già fatto, per lo meno nel mio so cosa ci metto e posso star tranquilla

      Elimina
  3. Proprio l'altro ho buttato via un contenitore di cicche come quelloooooo T_T la prossima volta saprò come riutilizzarlo, idea da provare!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ci sarei mai arrivata a pensare che potessero avere un doppio utilizzo, è utile e si fa del riciclaggio, meglio di così!

      Elimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.