Nail polish glossary: A come...

lunedì, aprile 07, 2014

Buonasera ragazze, quest'oggi voglio proporvi qualcosa di nuovo, che principalmente serve anche a me, dal momento che ammetto di essere la prima a non conoscere certe terminologie legate al mondo degli smalti, per questo ho deciso di creare questo appuntamento settimanale (che spero di rispettare, memoria permettendo) che consiste in un vero e proprio glossario.
Ho fatto un giro tra i vari blog stranieri per avere una base di partenza, quindi sostanzialmente ciò che vi proporrò saranno traduzioni fatte da me (con annessa fonte), oppure stralci presi da qualche sito italiano (e anche qui metterò la fonte), se non ci sarà nessun link accanto significa che l'ho scritto di mio pugno.
Userò la terminologia in lingua inglese, dove ce ne sarà bisogno, dato che è quella maggiormente utilizzata, ma metterò anche la traduzione in italiano.
Iniziamo :D


Acetone/Solvente:
Sappiamo tutti che l’acetone è il principale ingrediente che si utilizza per la rimozione dello smalto. È un liquido trasparente e infiammabile che ha una particolare profumazione fruttata. Per chi usa frequentemente lo smalto sa bene che l’acetone è un nemico delle unghie, perché è un agente molto aggressivo, di fatti non è raro che l’uso prolungato di un solvente con acetone provochi sfaldatura, indebolimento e di conseguenza rottura delle unghie. Per questo motivo in commercio si trovano solventi privi di acetone nella loro formulazione; ovviamente la differenza tra uno con e senza acetone si nota a colpo d’occhio, perché il primo rimuove con più facilità lo smalto, ma sappiamo bene a che prezzo.
Oltre a questi in commercio ci sono anche quelli a base oleosa, che tendono ad essere un pochino più delicati rispetto ai normali solventi privi di acetone ed hanno una doppia azione, quella di togliere lo smalto e quella di non opacizzarle.
Oltre ai solventi in boccetta, ne esistono anche di altri tipi, come ad esempio quelli in barattolo, in cui bisogna infilare un dito alla volta, o i dischetti (o salviette) già imbevute di solvente, ma non avendoli mai provati non so se siano privi di acetone. Li troviamo anche sotto forma di penna, che ci aiutano a rimuovere le piccole sbavature e a correggere eventuali errori durante la stesura. 

Acrylic nails (Unghie in acrilico): 
La ricostruzione unghie in acrilico rappresenta il metodo più conosciuto e più antico nella ricostruzione unghie. Si uniscono il liquido e la polvere formando una sostanza abbastanza modellabile e si lavora sull'unghia naturale pre-trattata con acido metacrilico per ingrossare la superficie dell'unghia al fine di sgrassarla per una migliore adesione. Gli svantaggi maggiori sono dovuti prevalentemente dai materiali molto aggressivi, poco elastici e di breve durata. Si riscontrano spesso presenze di micosi e di infezioni anche gravi. Il tipico odore intenso della lavorazione acrilica è abbastanza sgradevole. Per rimuovere gli strati acrilici dalle unghie naturali è necessario immergere l'unghia per almeno 15 minuti in un solvente, oppure usare acetone mescolato con olio biologico.


Acrylic Paint (Pittura acrilica):
Vi sarà capitato di vedere in giro per i blog nail art realizzate con la pittura acrilica; chi ha una certa manualità tende a prediligerlo rispetto agli smalti per diversi motivi: la pittura acrilica è più a buon mercato e facilmente reperibile, ha una consistenza più facile da lavorare, asciuga rapidamente, è più pigmentato rispetto alla maggior parte degli smalti e resta più opaco, inoltre permette di creare degli effetti e dei disegni che con gli smalti sarebbe impossibile riuscire a fare, la pittura acrilica si lava via con della semplice acqua, quindi non rovina il pennello e si risparmia sull’acetone.


Alimentazione: 
Le nostre unghie non hanno solo bisogno di essere curate ma anche di essere nutrite, di fatti una corretta alimentazione a tavola può aiutarci ad averle più forti e sane.
Le unghie, così come i capelli e la pelle, infatti,  riflettono molto lo stato di salute del nostro organismo. La mancanza o l’insufficienza di alcuni degli elementi nutritivi di cui sono composte, inevitabilmente, si riflette sul loro aspetto e sul loro stato di salute.
Spesso la carenza di sostanze proteiche, quali la vitamina A e il calcio, rende le nostre unghie fragili e secche.
Unghie che crescono molto lentamente spesso denotano la  mancanza di elementi nutrizionali quali il ferro, lo zolfo e  il calcio, mentre la comparsa di macchioline bianche e di macchioline scure indica la  carenza di vitamina B6 e  di vitamina B12. La presenza di linee verticali, invece, indica  una carenza o un’insufficienza di ferro.
Qui sotto trovate le sostanze nutritive che vi aiuteranno a dare un aspetto migliore alle vostre unghie:
Calcio: è presente in alimenti quali lo yogurt, i formaggi, il latte, il salmone e le  verdure a foglia verde, come la lattuga e gli spinaci.
Silicio: è contenuto nei cereali integrali, nel pesce e nei broccoli.
Zolfo: utile a irrobustire le unghie, è contenuto nella cipolla, nell’aglio e nelle germe di grano.
Ferro: favorisce la crescita delle unghie ed è presente in gran quantità nelle carni rosse, ma  ne sono ricchi anche i crostacei, i legumi e la frutta secca.
Molibdeno: è uno dei minerali fondamentali per la produzione di cheratina. È contenuto soprattutto nei crostacei.
Zinco: presente nella carne, nei latticini, nelle uova, nei legumi, nel riso integrale, nelle germe di grano e nel pesce, aiuta a rinforzare la struttura delle unghie e a favorirne la crescita.
Proteine Sulfonate: presenti soprattutto nei crostacei, sono delle sostanze nutritive   importanti per la bellezza delle nostre unghie, in quanto aiutano a rinforzare la cheratina.   
Acido Omega 3: presente nel pesce azzurro, in particolare nel tonno, nelle sardine e nel  salmone, nelle noci e nell’olio di semi di lino.


American Manicure (Manicure americana)
È una variante della french manicure, in pratica la differenza sostanziale sta nel colore della lunetta, in questa si tende a prediligere un colore più tenue, rispetto al bianco molto coprente e brillante della FM.

Se dovessi trovarne delle altre le aggiungerò man mano.
Spero che questa novità vi piaccia :D di sicuro a me sarà molto utile! Alla prossima :)

Ti potrebbe interessare

2 commenti

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.