Nail polish glossary: B come...

lunedì, aprile 14, 2014


B3F (Big 3 Free):
Il "Big Three" si riferisce a tre ingredienti contenuti negli smalti che sono stati segnalati per la loro tossicità. Questi sono la Formaldeide, il Toluene e il Dibutilftalato (DBP).
La Formaldeide è un agente indurente. Alcuni smalti possono contenere formaldeide resina, che causa dermatiti a coloro che ne sono allergici.
Il Toluene è un solvente aggiunto ad alcuni smalti che serve per far sì che mantengano una consistenza liquida, in modo che non si secchino all'interno della boccetta.
Il DBP viene aggiunto agli smalti per migliorare la loro flessibilità, in modo che resistano alle scheggiature.
L'esposizione a lungo termine può causare danni molto seri, ma molte marche ormai non contengono più questi tre ingredienti, e hanno reso i loro smalti "Big 3 Free". Se non siete sicure che uno smalto sia o meno B3F controllate negli ingredienti.
Alcuni smalti possono essere B4F, non contengono formaldeide resina, o B5F, non contengono canfora.

Base coat:
Strato di smalto trasparente che si applica sull'unghia prima dello smalto colorato; assicura una superficie liscia ed evita che l'unghia si macchi.
In commercio possiamo trovare basi diverse che hanno particolari funzioni: levigante (stendendo questa base si va ad uniformare la superficie dell'unghia, in questo modo si vanno a riempire le striature e la resa visiva dello smalto è migliore), indurente (al suo interno ci sono degli attivi che proteggono l'unghia da possibili rotture, rendendola più resistente), riparatrice (indicata per chi ha le unghie deboli), sbiancante, attivatrice della crescita, antirosicchiamento, ecc...
Alcune basi sono studiate per essere utilizzate anche come top coat.

Bubbling (Bolle nello smalto):
(http://www.salongeek.com/)
Ogni tanto, quando applichiamo lo smalto, notiamo che sulla superficie si formano delle bolle, questo succede quando viene intrappolata dell'aria all'interno della boccetta; altre motivazioni possono essere che lo smalto ormai è diventato troppo vecchio o che la superficie delle nostre unghie è sporca.
Ci sono dei trucchi per evitare che questo accada:
  • Pulire le unghie con il solvente prima di applicare la base.
  • Evitare di applicare delle lozioni prima di mettere lo smalto, queste possono lasciare dei residui.
  • Non scuotere la boccetta dello smalto prima di applicarlo, questo provoca delle bolle, bisogna semplicemente mescolarlo, facendolo roteare tra le mani.
  • Applicare strati sottili. Se la base è troppo spessa, lo strato superiore si asciugherà prima del fondo. In questo modo vengono intrappolati dei solventi che non evaporano, e portano alla formazione di bollicine.
  • Stare lontani da ventilatori e finestre aperte per lo stesso motivo sopracitato.
Bubbles/Caviar nail art:
È una nail art ad effetto tridimensionale. Per realizzarla bisogna versare delle palline, multicolore o monocromatiche, sullo smalto ancora fresco (di solito alla seconda passata), un dito alla volta, premendoci sopra leggermente con il polpastrello, in modo che le palline aderiscano bene.


Ti potrebbe interessare

2 commenti

  1. Sai che non sapevo bene cosa fosse il Bubbling? l'ho visto ogni tanto sulle unghie ma io pensavo fosse colpa magari della temperatura dell'unghia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ero convinta dipendesse dalla temperatura esterna, perché mi è capitato in estate, non sarei mai arrivata a pensare che la colpa potesse essere della finestra lasciata aperta

      Elimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.